Consulenza Psicologica per persone

Loading…

Chi ha bisogno di un aiuto psicologico spesso si rivolge ad amici, medico di base o a qualche servizio sul territorio per ricevere indicazioni su un “bravo” psicologo/a. 

Nella nostra attuale cultura della Salute , non ci sono informazioni su come scegliere lo Psicologo giusto per se stessi. E’ importante infatti chiedere al professionista, in fase di contatto,  che indirizzo di scuola segua, che formazione ha avuto, quali tecniche applica e, soprattutto, se abbia fatto un percorso di analisi personale. Per avere queste informazioni basta una telefonata, e già con questo primo contatto potete farvi una idea e decidere se proseguire o meno con quel/quella professionista.

Normalmente è importante fare un colloquio con più di un professionista in modo da potere scegliere quello più adatto a se stessi/e. 

La Psicoanalisi , nata da oltre un secolo fa e nata da una importante intuizione di Sigmund Freud, si basa sulla Teoria dell’Inconscio e sulla elaborazione e superamento dei vissuti, dolorosi e non, della persona attraverso la tecnica del colloquio . 

Altre branche della Psicologia sono il Cognitivismo , da cui si sviluppa e distacca il Comportamentismo.

In questo link trovate una ampia descrizione delle branche della psicologia :  https://it.wikipedia.org/wiki/Discipline_psicologiche

La Psicoanalisi richiede che il futuro psicoterapeuta si sottoponga durante la sua formazione ad un’analisi personale : affrontare problemi personali irrisolti, elaborare momenti critici della propria vita e/o altro che possano creare opacità nella abilità all’ascolto, reazioni non controllate e emozioni non contenute (Eagle 2015). Se lo psicoterapeuta non conosce a fondo le proprie “imperfezioni” è improbabile che sia in grado di accogliere le parti del paziente senza esserne disturbato, come vuole invece questa tecnica di aiuto alla persona.

Le qualità dello psicologo psicoterapeuta: ciò che conta nella buona riuscita di una relazione terapeutica sono la qualità umana del terapeuta e la sua capacità di entrare in contatto con il pazienteCarl Rogers (1951) definì tre condizioni essenziali di un buon terapeuta: accettazione positiva incondizionata nei confronti del paziente, empatia e congruenza (intesa come capacità di essere in contatto con le proprie emozioni).

 Tratto da Psicologia Temporanea – Da quale terapeuta posso andare? Fornaro, Migone – Maggio 2016

Contattaci